Tristi  ricordi

A  proposito  di  Diversabilità    

           2 0 0 3 : Anno  europeo

    delle Persone con Diversabilità

In tutti i Comuni d’Italia si sono attuate iniziative per porre all’attenzione delle comunità i problemi, le difficoltà, le preoccupazioni cui vanno quotidianamente incontro i soggetti Disabili (meglio diversamente abili) e le loro Famiglie.

A Mormanno nessuna iniziativa, nessuna attenzione da parte dell’Amministrazione comunale.

Ancora oggi si sente solo qualcuno sciacquarsi la bocca con termini come handicappato o portatore di handicap, quando ormai è stato ampiamente dimostrato che l’handicap, per lo più,  non è prodotto dall’individuo, ma dal contesto sociale in cui vive.

Oggi si usa il termine “Diversamente dotati” o “diversamente abili” per descrivere meglio storie, realtà e potenzialità straordinarie, in una società in cui la diversità dovrebbe diventare valore aggiunto e preziosa opportunità di efficace solidarietà per l’intera comunità.

Lo slogan di quest’anno è “Indietro non si torna”.

L’Italia infatti ha una delle legislazioni più avanzate, ma se la legge non viene applicata diventa solo un pezzo di carta, e spesso non viene applicata perché non ci sono amministratori, anche se si dicono Amici, capaci di farla camminare, magari con iniziative in cui la comunità mormannese abbia l’opportunità di dimostrare la propria solidarietà.

Mormanno Giugno 2003

                                               Domenico  Crea

               Come una Rosa Blu

Jenny è una bambina …..

un’adorabile bambina.

Se i capelli le cadono sugli occhi,

li scosta.

Ma la mano non va dritta alla fronte.

Prima si curva come un fiore al primo schiudersi dei petali.

Poi scosta i capelli

dagli occhi.

Ienny è diversa.  Diversa ?

Si, diversa da quasi tutte le altre.

Ma chi ha detto che tutte le persone

debbano essere uguali?

Pensare, agire, apparire uguali?

Per me, Ienny è come una rosa blu.

Avete mai visto una rosa blu?

Ci sono rose bianche, rose rosa, rose gialle e un’infinità di rose rosse.

Ma blu?

Un giardiniere sarebbe felice

di avere una rosa blu.

La gente verrebbe di lontano

per vederla

Sarebbe rara, dìversa, bella.

Anche jenny è diversa,

Ecco perché in qualche modo

è come una rosa blu.

Ci sono molte cose che Jenny non capisce.

E ci sono molte cose di jenny

che gli altri non capiscono:

che Jenny è come un gattino senza coda;

che jenny sente una musica diversa;

che jenny ha le ali corte;

che Jenny dev’essere protetta.

Jenny è come una rosa blu,

delicata e bellissima.

Ma le rose blu sono così rare

che sappiamo poco, troppo poco.

Sappiamo solo che hanno bisogno

d’essere curate di più

di essere amate di più.

                                                               Gerda  Klein