Sole d’Ottobre

…….Non più grano, né frutti ha ormai la

terra da offrire. Sta limpido l'Autunno

sul riposo dell'anno... Il fisso

azzurro, immemore

di tuoni e lampi, stende il suo gran

velo di pace sulle rosseggianti chiome

delle foreste. Quand'è falciata

la spiga, spoglia la pannocchia,

rosso il vin nei tini, e le dorate noci

chiaman l'abbacchio, e fuor del

riccio scoppia

la castagna, che importa la minaccia

dell'Inverno, alla terra?.. ..(Ada Negri )

Cacciatore

Ottobre, chiari cammini,

poi che s'è riposto i fieni,

poi che s'è spillato i vini:

lascia che il sentier ti meni

così tra castagni e pini.

Certe arie nette di vento

che conti tutte le rame;

certi rii vivi, d'argento,

che mettono un'allegra fame:

fischi sul tuo pan, contento.

Altre ore come sospese

in un silenzio stupito,

estàtiche, senza piu attese.

Temi di turbare un rito:

gli spari san quasi offese. (Francsco Pastonchi )

Ottobre

Son spariti i fiori e le farfalle,

e per le strade spesso si cammina

sopra il tappeto delle foglie gialle.

Alla scuola ritornano i bambini

con dentro al cuore un po’ di nostalgia.

Il mosto nuovo bolle già nei tini,

e nei campi la terra arata freme

sotto il passo dei bovi. Il contadino

sparge nei solchi lentamente il seme.  (Zietta Liù)

Ottobre

Ottobre i prati riveste d’argento,

al bosco fa tutte d’oro le foglie,

le nubi in pioggia sottile discioglie,

poi s’accapiglia e combatte col vento.

E vien l’autunno sui campi rimossi;

viene e ci porta nel fresco cestello

l’uva che ha colto, goloso monello,

incoronato di pampini rossi.

Di sera accende le fiamme dei ciocchi,

quando la nebbia comincia a salire,

e getta il sonno a manciate negli occhi

a tutti i bimbi per farli dormire.

Li fa sognare l’estate, che vola

via nel ricordo, col sole rovente;

e poi li prende per man, dolcemente,

come un buon mago, per portarli a scuola. (A. Lugli)


Sole d’Ottobre

E’ così pura questa

gioia fatta di luce e d’aria:questa

serenità ch’è d’ogni cosa intorno

a te, d’ogni pensiero entro di te:

quest’armonia dell’anima col punto,

del tempo e con l’amore che il tempo

guida. (Ada Negri)

La Vendemmia

Nulla più mi consola

di quest’aria che odora

di mosto e di vino,

di questo vecchio sole ottobrino

che splende sulle vigne saccheggiate. (Vincenzo Cardarelli