Ultimi Commenti
  • Grazie! Grande articolo, non sempre si trovano per... Leggi...
    29.07.15 06:45
  • Gentilissimo prof Crea,vorrei contattarla per dell... Leggi...
    01.01.14 22:17
  • Sempre più sorprendente ...ancora una volta grazie... Leggi...
    21.11.13 15:58
  • gran bell'articolo, davvero interessante Leggi...
    20.12.09 10:58

In Bacheca

Curiosità: la"Legenda Aurea" di Jacopo da Varagine
Sabato 12 Ottobre 2019
JACOPO DA VARAGINE: LEGENDA AUREA la sacralizzazione del tempo   La Legenda aurea è un’opera di Jacopo da Varagine (1228-1298) dapprima frate... Leggi tutto...
Mormanno e il suo dialetto (con filmato)
Venerdì 22 Agosto 2014
Mormanno e il suo dialetto Còsi cuséddrhi, canzùni, muttètti, dìtti, pruvèrbi: tùtta rròbba di Murumànnu. Presentato presso la Biblioteca... Leggi tutto...
Poesie su OTTOBRE
Lunedì 21 Ottobre 2019
Sole d’Ottobre …….Non più grano, né frutti ha ormai la terra da offrire. Sta limpido l'Autunno sul riposo dell'anno... Il fisso azzurro,... Leggi tutto...
Ricerca su GIOVANNI DONADIO
Martedì 15 Ottobre 2019
  UNA MIA INIZIALE RICERCA SU GIOVANNI DONADIO, DETTO IL MORMANDO   ~ dalla sua patria Mormanno in provin¬cia di Cosenza. Nel fervore di... Leggi tutto...
Curiosità:La "Legenda Aurea" di Jacopo da Varagine
Sabato 12 Ottobre 2019
JACOPO DA VARAGINE: LEGENDA AUREA la sacralizzazione del tempo La Legenda aurea è un’opera di Jacopo da Varagine (1228-1298) dapprima frate... Leggi tutto...




Sole d’Ottobre

…….Non più grano, né frutti ha ormai la

terra da offrire. Sta limpido l'Autunno

sul riposo dell'anno... Il fisso

azzurro, immemore

di tuoni e lampi, stende il suo gran

velo di pace sulle rosseggianti chiome

delle foreste. Quand'è falciata

la spiga, spoglia la pannocchia,

rosso il vin nei tini, e le dorate noci

chiaman l'abbacchio, e fuor del

riccio scoppia

la castagna, che importa la minaccia

dell'Inverno, alla terra?.. ..(Ada Negri )

Cacciatore

Ottobre, chiari cammini,

poi che s'è riposto i fieni,

poi che s'è spillato i vini:

lascia che il sentier ti meni

così tra castagni e pini.

Certe arie nette di vento

che conti tutte le rame;

certi rii vivi, d'argento,

che mettono un'allegra fame:

fischi sul tuo pan, contento.

Altre ore come sospese

in un silenzio stupito,

estàtiche, senza piu attese.

Temi di turbare un rito:

gli spari san quasi offese. (Francsco Pastonchi )

Ottobre

Son spariti i fiori e le farfalle,

e per le strade spesso si cammina

sopra il tappeto delle foglie gialle.

Alla scuola ritornano i bambini

con dentro al cuore un po’ di nostalgia.

Il mosto nuovo bolle già nei tini,

e nei campi la terra arata freme

sotto il passo dei bovi. Il contadino

sparge nei solchi lentamente il seme.  (Zietta Liù)

Ottobre

Ottobre i prati riveste d’argento,

al bosco fa tutte d’oro le foglie,

le nubi in pioggia sottile discioglie,

poi s’accapiglia e combatte col vento.

E vien l’autunno sui campi rimossi;

viene e ci porta nel fresco cestello

l’uva che ha colto, goloso monello,

incoronato di pampini rossi.

Di sera accende le fiamme dei ciocchi,

quando la nebbia comincia a salire,

e getta il sonno a manciate negli occhi

a tutti i bimbi per farli dormire.

Li fa sognare l’estate, che vola

via nel ricordo, col sole rovente;

e poi li prende per man, dolcemente,

come un buon mago, per portarli a scuola. (A. Lugli)


Sole d’Ottobre

E’ così pura questa

gioia fatta di luce e d’aria:questa

serenità ch’è d’ogni cosa intorno

a te, d’ogni pensiero entro di te:

quest’armonia dell’anima col punto,

del tempo e con l’amore che il tempo

guida. (Ada Negri)

La Vendemmia

Nulla più mi consola

di quest’aria che odora

di mosto e di vino,

di questo vecchio sole ottobrino

che splende sulle vigne saccheggiate. (Vincenzo Cardarelli

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna