In Bacheca

MORMANNO - IL PASTIFICIO D'ALESSANDRO STORIA E MEMORIA
Mercoledì 21 Aprile 2021
EDIZIONE AGEMA S.P.A. MILANO - AGOSTO 2020 La ricerca descrive le varie vicende della mirabile vita di “Don Salvatore”, ripercorrendo la storia... Leggi tutto...
Mormanno (Murumannu) nei secoli XVII e XVIII
Lunedì 22 Marzo 2021
Mormanno (Murumannu) nei secoli XVII e XVIII Questa mia ricerca ripropone alcuni dei momenti cruciali nella storia d’Italia, della Calabria e... Leggi tutto...
Da Poesie inedite: Corpose ombre
Mercoledì 14 Ottobre 2020
  Corpose ombre A volte di tristi pensier lampi affranto mio còr, molesti, van lacerando. Di smarriti sogni spesso beffardi... Leggi tutto...
Ricordo di Don Franco Perrone
Lunedì 13 Aprile 2020
    Ricordo di Don Franco Perrone Eri un ragazzino vivace, nei giochi tra noi, figli del popolo, al vicinato, curioso del mondo. Poi ci perdemmo... Leggi tutto...
Da Poesie Inedite: A La Carpinìta
Sabato 11 Aprile 2020
  A La Carpinìta Da lu pònti di li francìsi ‘na vijaréddhra va a la Carpinìta, e ijégu, già da quathràru, pi’nàvuthra... Leggi tutto...

 

Alle Giovani ed ai Giovani mormannesi:

Ut desint vires, tamen est laudanda voluntas.

(Ovidio, Ex Ponto, 3,4)

Se mancano le forze, la buona intenzione pur merita lode.



Lentamente dentro muore chi

ad una banale e vuota esistenza

non da subito un taglio netto, e mai

osa mettersi in gioco ,

per tentar così di conseguire

un bramato sogno.

Muore dentro lentamente chi

evita ogni vera passione, rinunciando

in tal modo alle vere emozioni,

quelle che fanno brillare gli occhi,

quelle che fanno volare

i battiti del cuore.

Lentamente dentro muore chi

continua inutilmente a lamentarsi

della sfortuna e della monotonia

che opprime, chi non si mostra

mai anelante

di un domani differente,

di una vita interessante.

Evitate fortemente il fatalistico torpore,

Giovani Amiche ed Amici,

ricordando sempre che l’esser vivi

è molto più del semplice respirare,

che un’emozione, un’aspirazione,

pur se a volte tormenta,

è sempre stupenda,

e la voglia di vivere alimenta.


Domenico   Crea





(Libera personale rielaborazione da un testo di Pablo Neruda)

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento (Lunedì 17 Giugno 2019 11:09)