In Bacheca

MORMANNO - IL PASTIFICIO D'ALESSANDRO STORIA E MEMORIA
Mercoledì 21 Aprile 2021
EDIZIONE AGEMA S.P.A. MILANO - AGOSTO 2020 La ricerca descrive le varie vicende della mirabile vita di “Don Salvatore”, ripercorrendo la storia... Leggi tutto...
Mormanno (Murumannu) nei secoli XVII e XVIII
Lunedì 22 Marzo 2021
Mormanno (Murumannu) nei secoli XVII e XVIII Questa mia ricerca ripropone alcuni dei momenti cruciali nella storia d’Italia, della Calabria e... Leggi tutto...
Da Poesie inedite: Corpose ombre
Mercoledì 14 Ottobre 2020
  Corpose ombre A volte di tristi pensier lampi affranto mio còr, molesti, van lacerando. Di smarriti sogni spesso beffardi... Leggi tutto...
Ricordo di Don Franco Perrone
Lunedì 13 Aprile 2020
    Ricordo di Don Franco Perrone Eri un ragazzino vivace, nei giochi tra noi, figli del popolo, al vicinato, curioso del mondo. Poi ci perdemmo... Leggi tutto...
Da Poesie Inedite: A La Carpinìta
Sabato 11 Aprile 2020
  A La Carpinìta Da lu pònti di li francìsi ‘na vijaréddhra va a la Carpinìta, e ijégu, già da quathràru, pi’nàvuthra... Leggi tutto...


Curiosità su Augusto



E’ stato tramandato da alcuni storici romani (1) che Augusto amava molto i Poeti, soprattutto Virgilio ed Orazio.


Essi pranzavano quasi tutti i giorni da lui, e quel Principe se li metteva sempre accanto, I'uno da una parte, l’altro dall’altra.


Ora Virgilio, per quanto si dice, aveva il respiro breve ed affannoso, mentre Orazio era afflitto da una fistola lacrimale.


Augusto perciò diceva talvolta scherzando << Ego sum inter suspiria et lacrymas >>

(io sto fra i sospiri e le lacrime).





[1] Tacito: Annales – Plinio il Giovane : Epistularum Libri Decem– Svetonio: Vita dei Cesari. Libro II (Augusto)

Ultimo aggiornamento (Martedì 26 Febbraio 2019 10:11)